Descrizione:


ESSICCATORI AD ADSORBIMENTO PARKER Zander Gli essiccatori ad adsorbimento rigenerati a freddo essiccano in modo efficiente e affidabile l’aria compressa industriale fino ad un punto di rugiada in pressione pari a –70° C.

Sono unità compatte, pronte per l’allacciamento, per l’installazione a pavimento e a parete (solo K-MT 1-8) con filtro a valle e a monte incorporati e sono state progettate per portate volumetriche fino a 940 m³/h (portata in aspirazione del compressore riferita ad una pressione di 7bar).

L’aria compressa all’ingresso arriva in uno dei due serbatoi gemelli collocati nel profilo a doppia camera attraverso il filtro valicato della serie GL: entrambi i serbatoi vengono riempiti con un agente essiccante di qualità con un vaglio molecolare; mentre una camera viene percorsa da aria compressa che viene essiccata, nella seconda camera avviene il processo di rigenerazione.

Essa all’inizio viene aperta in controcorrente e una parte dell’aria compressa già essiccata attraversa il letto di agente essiccante ed estrae l’umidità depositata.

Una volta terminata l’estrazione dell’umidità, nella seconda camera si ricrea la pressione di esercizio in modo che l’essiccazione possa svolgersi nuovamente in questa camera.

In tal modo si garantisce un funzionamento in continuo con la procedura di scambio di pressione tra le due camere dotate di vagli molecolari nell’interazione con valvole principali e ad espansione a comando singolo.

Quindi l’aria compressa essiccata viene introdotta attraverso il filtro di uscita valicato della serie GL nella rete dell’aria compressa collegata a valle.

Prodotti